Reggio-Sasso al Mirabello

Dilettanti a chi?

Due su tre, non male. La Coppa Italia di serie D parte col botto per lo bolognesi: che affrontavano tre big, due delle quali nobili decadute. Un test indicativo, in vista di una serie D che si preannuncia tra le più belle di sempre: con la Coppa a far da anticamera, in questo senso. Ma andiamo con ordine: chi è passato e chi no? E le due vittoriose, chi incontreranno al prossimo turno? Una rassegna in pillole della giornata di Coppa di Serie D.

 

Reggio Audace-SASSO MARCONI

La squadra di mister Moscariello era probabilmente attesa dall'impegno più difficile: avversario la neo Reggiana, alla prima dopo il fallimento, in quel del Mirabello dopo vent'anni( con almeno tremila spettatori, numeri da capogiro...). Sasso che c'ha provato, cadendo con onore: di Brosio la rete decisiva. 1-0, e passaggio del turno per i granata: che di fronte ad un pubblico così, difficilmente avrebbero potuto sbagliare. Reggio Audace che, per la cronaca, continuerà il suo cammino di coppa nel derby inedito contro il Lentigione, sempre al Mirabello...Per il nostro Marconi un buon test in attesa dell'inizio del campionato.

 

ZOLA-Forlì

Prima sorpresa della giornata: lo Zola neopromosso dall'Eccellenza batte il Forlì, finalista nello scorso campionato. Caprioni due volte, nel giro di cinque minuti, mette le cose in chiaro: due a zero per i padroni di casa e shock per la squadra di mister Campedelli ( sì, proprio Nicola ex Cesena). Nella ripresa Ambrosini accorcia le distanze su punizione, ma nel finale sbaglia il rigore del pareggio: buonissima la prima, dunque, per i ragazzi di mister Zaccaroni. Che domenica prossima si giocheranno il secondo turno di Coppa contro una superbig, il Mantova, sempre dalle parti di Zola. Per riscrivere la storia e continuare la nomea di "ammazzabig..."

 

MEZZOLARA-Modena

L'altra grande sorpresa di giornata porta il timbro del Mezzolara: che a Budrio, in una riedizione del derby della Secchia, schianta il nuovo Modena di Apolloni, ancora palesemente imballato, grazie ad una rete di Sala nel primo tempo. Buona la prima per il nuovo allenatore biancazzurro, Togni: che schianta una big, come lo Zola, e va avanti in Coppa, dove nel prossimo turno se la giocherà col Fiorenzuola, quarto l'anno scorso. Impresa non facile, ma col vantaggio di giocare in casa. Per il Modena ancora tanto da lavorare...